Crisi idrica: Il Comune si muova con la SASI e non aspetti la prossima estate.

Ci arrivano, sempre più numerose, segnalazioni di cittadini che lamentano l’anticipo della sospensione pomeridiana di erogazione dell’acqua e perdite delle condotte visibili in varie zone di Vasto.

Le zone maggiormente segnalate sono il Centro, Ospedale e Via del Porto e gli orari di sospensione del servizio sono stati anticipati alle 13,30-15,30 mentre in precedenza la sospensione veniva disposta nel tardo pomeriggio.

I serbatoi che servono la città non sono mai pieni perché Vasto soffre di un deficit idrico pari a 40lt/sec, imputabile in buona parte alle perdite della rete di distribuzione.

Ci risulta che in passato a Lanciano sia stato effettuato dalla SASI un controllo sistematico delle perdite e che, dopo le necessarie riparazioni, sia stato possibile recuperare una portata di 20lt/sec.

E’ necessario che la SASI predisponga analoghi controlli e riparazioni anche a Vasto, e ciò prima dell’arrivo della prossima estate. Occorrerà anche che queste operazioni non siano considerate dalla SASI come “una tantum” ma che venga istituita una squadra di controllo stabile sul territorio vastese.

Il Sindaco si muova! Si faccia rispettare dalla SASI!

Basta con le lacrime di coccodrillo che si ripetono ogni estate, imputando falsamente la crisi idrica alla siccità mentre le responsabilità sono tutte, ed esclusivamente, di natura gestionale, e quindi politica.

 

M5S Vasto

Posted in M5S Vasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *