Caos viabilità a Vasto Marina: un’altra estate di passione

Come se non fossero bastate le esperienze degli anni scorsi, le serate dello Street Food di fine giugno hanno evidenziato chiaramente che la viabilità nella nostra riviera è da ripensare.

È infatti bastato un maggiore afflusso di mezzi in un weekend di giugno per evidenziare tutti i problemi di transito e sosta a Vasto Marina: traffico in tilt, imbottigliamenti nelle strade secondarie, semaforo “intelligente” da 25.000 euro totalmente insufficiente a smistare le carovane di auto, completa assenza di ausiliari del traffico, vecchia stazione senza illuminazione e trappola per i malcapitati automobilisti che si sono avventurati in cerca dello sperato parcheggio; inoltre, cosa sarebbe accaduto se fosse stato necessario l’intervento di un mezzo di primo soccorso?

A distanza di 6 mesi dal presunto avvio dei lavori, il cantiere della pista ciclabile “via verde” nella vecchia stazione è fermo, nonostante l’inaugurazione con tanto di taglio del nastro da parte del Sindaco Menna (cosa che nel frattempo priva l’area di moltissimi posteggi); non è stata prevista un’alternativa di sosta gratuita per compensare la perdurante perdita di posteggi nella vecchia stazione né è stato incentivato l’utilizzo dei mezzi pubblici, magari incrementando le corse degli autobus dal centro alla marina, almeno nelle ore serali e notturne di luglio e agosto.

Crediamo sia legittimo chiedere che fine abbia fatto il parcheggio Forcelli, a monte dell’Istituto San Francesco che, con i suoi numerosi posti, potrebbe quantomeno alleviare il problema della sosta nel periodo estivo.

Discorso a parte andrebbe fatto per Vasto alta che, tra semafori non funzionanti in quasi in tutta la città (specialmente all’incrocio pericolosissimo del LIDL), buche e cantieri aperti (Via Giulia, Viale D’annunzio e Corso Europa), è diventata la città delle transenne.

Questa amministrazione continua a far finta che nella nostra riviera ed in città non esista un persistente problema di viabilità che, tra interminabili code e ricerca spasmodica di un parcheggio, trasformerà ancora in un incubo le serate dei turisti e dei cittadini vastesi; non studia soluzioni né propone alternative che possano rendere migliore la qualità della vita dei cittadini.  Questa amministrazione sa solo compiacersi di aver proposto un allettante cartellone estivo, senza pensare a come i cittadini possano raggiungere i luoghi degli eventi.

Posted in Comunicati Stampa, M5S Vasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *