Vasto, vendesi intimo a strisce blu

Ci spiace dover smentire l’Assessore Barisano che ieri, sulla questione “strisce blu”, comunicava che “partono domani, con un giorno di ritardo, le strisce blu a Vasto Marina”. Da come stanno andando le cose, chissà quando i cittadini potranno vedere soddisfatte le loro richieste di abbonamento per i nuovi parcheggi a Vasto marina. Le informazioni, almeno fino ad oggi, sono state scarse e imprecise, anche sulle modalità di acquisto degli abbonamenti (solo on line)

Ieri, 1° luglio 2019, alcuni cittadini non sono riusciti ad “abbonarsi”: sono stati mandati da un ufficio all’altro per scoprire, infine, che l’ufficio di Trotta Bus Services S.p.a è in un negozio di biancheria per la casa e di intimo nel quale i commessi tentavano di destreggiarsi tra chi acquistava mutande e chi voleva un abbonamento o chiedeva informazioni sul nuovo servizio di parcheggi a pagamento.

Invano hanno cercato di contattare il numero telefonico indicato sulla mail di registrazione al sito di Trotta Bus Services S.p.a. o quello indicato su alcuni articoli di stampa locale: numeri telefonici risultati inesistenti.

I Vigili urbani non hanno potuto dare sostegno ai cittadini se non segnalando a loro volta le criticità, probabilmente, allo stesso assessore Barisano.

Oggi la situazione non è cambiata molto: il servizio è bloccato e non è possibile abbonarsi. Perché? All’ufficio biancheria e intimo riferiscono che “devono rivedere le tariffe”. Quelle degli abbonamenti e non delle mutande!

Fino a quando durerà questo stato di cose? Perché non è possibile acquistare un abbonamento in ufficio, di persona? La procedura on line penalizza tutti quelli che non sono abituati all’uso dei computer, specie le persone anziane e, a tutt’oggi, non esiste un ufficio in grado di supportare adeguatamente i cittadini che hanno bisogno di assistenza o anche solo di informazioni.

Non vorremmo che questo diventasse un nuovo fallimento di questa amministrazione che, ricordiamo, è tenuta a vigilare sull’esatta esecuzione del contratto da parte del gestore dei servizi, a tutelare l’immagine di Vasto, specie di fronte ai turisti, e ad impegnarsi affinché l’acquisto di un abbonamento sia semplice almeno come l’acquisto di una mutanda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest