Partono, e si fermano, poi ripartono i lavori del Comune per il concerto di Jovanotti

I lavori per la pulizia del Fosso Marino sono stati bloccati dai Carabinieri per motivi al momento sconosciuti.

Il Comune aveva affidato la pulizia del fosso alla Asfalti Trigno, chiamata per l’occasione ad “asfaltare” anche le dune e a spianare l’area circostante.

L’importo stanziato per i lavori è si soli 3.000 euro e, di fronte all’esiguità di questa cifra, ci chiediamo come mai il Comune abbia deciso di ripulire il Fosso Marino soltanto ad estate inoltrata.

Il M5S ha più volte sollecitato un reale intervento di effettivo risanamento igienico-ambientale del luogo, ottenendo da quest’Amministrazione sempre dinieghi e minimizzazione del problema.

 

Ci voleva Jovanotti per risvegliare questi signori dai loro sonni profondi? Non bastava alla Giunta l’impatto negativo di Fosso Marino di fronte alle migliaia di vastesi e turisti che frequentano la spiaggia?

Apprendiamo da recenti dichiarazioni del Sindaco Menna che i lavori, fatti da lui riprendere, fanno parte del normale piano di manutenzione e non sono quindi finalizzati al concerto di Jovanotti.

Il Sindaco afferma il falso!

Prima di tutto non è credibile che la manutenzione del fosso venga fatta il primo di agosto quando la stagione inizia a giugno e, in secondo luogo, la Determinazione dirigenziale n.17 del 31/07/2019, a firma Avv. Mastrangelo, dice chiaramente che i lavori sono finalizzati all’evento Jovanotti.

Nessuno può sapere se il concerto di Jovanotti si farà, ma tutti sanno con certezza che fino a quando quest’Amministrazione non andrà a casa Fosso Marino resterà così com’è, silenziosa, sporca e puzzolente testimonianza della loro inerzia, incapacità e falsità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest