Rimborsopoli: dimissioni immediate dei vertici della Regione Abruzzo!

Dopo le ammissioni del Presidente Chiodi, che nel goffo tentativo di giustificarsi in realtà ha reso ancora più penosa la vicenda giudiziaria che si è abbattuta sulla consigliatura abruzzese, il M5S rinnova la richiesta di dimissioni di Chiodi, e soprattutto la sua scomparsa dalla scena politica in previsione delle imminenti elezioni. 

Ovviamente non giudichiamo la vita privata del Presidente, di Pagano e degli altri assessori e consiglieri, ma l’intreccio che si starebbe delineando tra la vita istituzionale e le relazioni personali dei vertici della nostra Regione è sufficiente a chiedere ai coinvolti di farsi da parte e di chiarire la vicenda nelle sedi competenti. La stessa cosa che dovrebbe fare l’imputato D’Alfonso.
Purtroppo sappiamo che la nostra richiesta cadrà nel vuoto: d’altronde cos’altro ci potremmo aspettare da chi glorifica da 20 anni come proprio presidente di partito un uomo i cui intrecci tra vita privata e vita pubblica sono così torbidi da averci fatto diventare lo zimbello di tutto il mondo?
Non vorranno forse Chiodi e Pagano seguire le orme di Berlusconi? 
Dimostrino di avere più dignità del loro presidente e si dimettano in attesa di chiarire le vicende giudiziarie: eviteranno di continuare a infangare l’immagine di tutti gli abruzzesi.
 
I parlamentari del M5S 
Vacca, Colletti, Del Grosso, Castaldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest