#5giornia5stelle/35 – #provinciastaiserena – 28/03/2014

FG_AUTHORS: M5S Senato News

Le abolizioni delle Province di Renzi & Delrio?? Come abbiamo avuto modo di denunciare questa settimana in Senato non è stato altro che un enorme nulla di fatto oltre che un colossale bluff! Ma adesso, dopo il disco verde del Senato alla discussione urgente del disegno di legge del Movimento 5 Stelle per cancellare realmente le Province, non c’è più tempo da perdere. La falsa riforma Delrio deve essere sostituita con la vera abolizione delle Province proposta dal Movimento 5 Stelle. Vedremo come voteranno Pd e Forza Italia. Non c’è tempo da perdere e parleranno i fatti. Intanto alla Camera, nel quasi totale silenzio dei media, Pd e PDL si sono trovati di nuovo in sintonia nel difendere la parlamentare Michela Brambilla (Pdl) che ha prefrito utilizzare gli elicotteri di Stato per i suoi spostamenti privati. Non contenti, alla Camera i partiti del governo Renzi hanno bocciato la proposta del Movimento 5 Stelle per stabilizzare i precari della scuola. Di inganno in inganno si è arrivati ad aggravare anche la piaga delle dimissioni in bianco per le lavoratrici: Pd e Sel alla Camera sono riusciti a peggiorare la situazione! A proposito d’inganni. Vi ricordate il decreto Bankitalia? L’associazione di consumatori Adusbef impugnerà il decreto alla Corte Costituzionale. Il Movimento 5 Stelle ha portato la sua voce in Senato. Per fortuna il buon senso ha prevalso sul problema delle zone alluvionate di Veneto ed Emilia Romagna. Grazie alle proposte del Movimento 5 Stelle, i Comuni colpiti dalle recenti calamità potranno sforare il patto di stabilità. Infine, anche questo week end i nostri parlamentari saranno in tante piazze d’Italia per incontrarvi, discutere con voi e rispondere alle vostre domande. Visitate l’elenco degli appuntamenti QUI. Continuate a seguirci, la battaglia è ancora lunga. Ne vedremo delle belle!

Leggi su http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/2014/03/5giornia5stelle35—provinciastaiserena—28032014.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest