Animula vagula blandula

FG_AUTHORS: Blog di Beppe Grillo

| | adriano_poesia.jpg

Animula vagula blandula,
Hospes comesque corporis
Quae nunc abibis in loca
Pallidula, rigida, nudula,
Nec, ut soles, dabis iocos…

(Piccola anima smarrita e soave,
compagna e ospite del corpo,
ora ti appresti a scendere in luoghi
incolori, ardui e spogli,
ove non avrai più gli svaghi consueti).

Adriano

Epitaffio pronunciato in punto di morte dall’imperatore Publio Elio Traiano Adriano, noto semplicemente come Adriano (Italica, 24 gennaio 76 – Baia, 10 luglio 138). E’ stato un imperatore romano della dinastia degli imperatori adottivi che regnò dal 117 alla sua morte. Fu uno dei “buoni imperatori” secondo lo storico Edward Gibbon. Mantenne le conquiste di Traiano, a parte la Mesopotamia che assegnò ad un sovrano vassallo. Il suo impero fu caratterizzato da tolleranza, efficienza e splendore delle arti e della filosofia. Egli stesso studiò la cultura greca della quale era appassionato. (fonte)

7 Apr 2014, 10:16 | Scrivi | Commenti (1) | listen_it_it.gif Ascolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | |
Tags: adriano, Animula vagula blandula, poesia

Invia il post ad un amico

Animula vagula blandula

Read more http://feedproxy.google.com/~r/beppegrillo/rss/~3/bjbuuAK9prY/animula_vagula.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest