FIDUCIA ALLA CAMERA. Brescia: Siete voi che dovete scongelarvi

#DinaNirvanaCarinciSindaco

FIDUCIA ALLA CAMERA. Brescia: Siete voi che dovete scongelarvi

10 Aprile 2014 Uncategorized 0

FG_AUTHORS: M5S Camera News

giuseppe-brescia.jpg Renzi cambia verso. Mai spot fu più menzognero! Con lei Presidente non è cambiato proprio nulla: si usavano decreti legge e fiducie a gogò con i precedenti governi e lo stesso si fa con lei. Una pratica oscena, quella dell’abuso di decreti legge, cominciata da Berlusconi, con cui lei ha profonda sintonia, continuata dal suo predecessore e caro amico Letta, e ora subito utilizzata da lei Presidente non eletto del consiglio Renzi. Berlusconi-Letta-Renzi, nessuno ha avvertito qualche sostanziale cambiamento nel corso di questi avvicendamenti. Non certo gli italiani che da voi si aspettavano una mano, un aiuto, in una situazione disastrosa. Ma, mi chiedo e chiedo a tutti gli italiani: quale aiuto? Quale soluzione vi aspettate dalle stesse persone che hanno ridotto l’Italia in macerie? Come potete pensare che il problema possa generare soluzioni al problema stesso? Se ancora ci credete, il problema siete voi! Lei si è insediato solo da pochi giorni ma ne ha già raccontate un sacco di bugie agli italiani: la finta abolizione delle Province, la promessa non mantenuta di dimezzare gli F35, la finta, fintissima abolizione del finanziamento pubblico ai partiti che invece continueranno a percepire illegittimamente fondi e per i quali è anche stato istituito il “2 X 1000”. Oppure potremmo parlare della promessa fatta ai tesserati del Pd: “Con me finiranno le larghe intese!” Disse. E poi che è successo? Glielo dico io che è successo. E’ successo che poi è andato a prendere accordi col condannato Silvio Berlusconi sulla legge elettorale! Questo è successo! Una legge che, tra l’altro, è peggio del Porcellum che vuole sostituire e molto probabilmente non vedrà mai la luce perché è una legge studiata appositamente per far scomparire il M5S che invece potrebbe decretare la fine di Forza Italia e quindi tutti gli accordi presi al Nazzareno salteranno sicuramente. Una legge scritta a quattro mani con Verdini. Ah, a proposito di Verdini: Il Senato, a scrutinio segreto, ha autorizzato la richiesta dei magistrati che indagano sul Credito Fiorentino nell’ambito dell’inchiesta sulla cosiddetta P3 di utilizzo processuale delle intercettazioni telefoniche in cui parla proprio il senatore Denis Verdini, braccio destro di Silvio Berlusconi con cui LEI E’ ANDATO A FARE ACCORDI. Si vergogna almeno un po’? No, non si vergogna, perché lei è come loro! PD e FI sono la stessa cosa, l’abbiamo sempre sostenuto e lo ribadiamo! A favore della richiesta hanno votato 148 senatori, 77 si sono opposti mentre 2 si sono astenuti. Quindi ancora una volta, solo grazie al voto decisivo dei portavoce dei cittadini del Movimento 5 Stelle, si è potuto procedere. Eh, sì! Noi, il M o v i m e n t o 5 s t e l l e siamo stati d e c i s i v i! Ed è di questo che voglio parlare. E’ soprattutto di questo che voglio parlare ai cittadini italiani. Non delle sue menzogne ma dei nostri risultati. Sì, perché mentre lei spende gran parte del suo tempo in TV a raccontare fantomatiche rivoluzioni, qui non è arrivato nessun atto concreto. Mentre lei si fa incensare dal quotidiano di proprietà del suo PADRONE Carlo De Benedetti, noi siamo qui a lavorare per gli italiani e ad ottenere risultati per loro. In questi mesi siamo stati coerenti con i principi con cui siamo entrati qui dentro: – avevamo detto che non avremmo fatto accordi con i partiti che hanno distrutto il paese e non li abbiamo fatti; – avevamo detto che avremmo rinunciato ai rimborsi elettorali e non abbiamo accettato 42 milioni di euro; – avevamo detto che ci saremmo dimezzati gli stipendi e lo abbiamo fatto, mettendo quei soldi in un fondo in favore delle PMI; – avevamo detto che avremmo combattuto EQUITALIA e abbiamo, con un nostro emendamento, ottenuto che le imprese che vantano dei crediti in favore dello Stato possano compensare NON pagando le cartelle di Equitalia; – avevamo detto che ci saremmo battuti contro i privilegi come le pensioni d’oro e se ancora esiste una disparità inaccettabile tra pochissimi pensionati a 20.000 euro al mese e moltissimi poveri anziani a 500 euro al mese è solo ed esclusivamente colpa vostra! Siete voi quelli che non collaborano, siete voi che non ne volete sapere di trovare insieme delle soluzioni per i cittadini perché avete gli interessi delle lobbies che vi controllano da tutelare, insomma siete voi che vi dovete scongelare. Quante balle raccontate agli italiani, soprattutto sul nostro conto. Siete arrivati addirittura a far finta di non sapere che avevamo approvato un emendamento che istituiva l’8×1000 all’edilizia scolastica pur di non ammettere che il M5S in Parlamento sta lavorando benissimo e sta raggiungendo anche grandi risultati. Voi invece siete capaci solo di futile propaganda. Su qualsiasi argomento, non fate altro che millantare risultati raggiunti, ma dietro i titoloni dei giornali cosa si nasconde? Per esempio cosa si nascondeva dietro l’approvazione del 416 ter, il provvedimento contro lo scambio politico-mafioso: un abbassamento delle pene per chi si macchia di questo orribile reato! Ecco cosa si nascondeva. Neanche contro la mafia siete in grado di andare fino in fondo e di essere fermi e convinti nel combatterla, neanche con la mafia! Il M5S ha avviato una vera inarrestabile rivoluzione. Noi siamo davvero vicini ai cittadini italiani, così vicini che addirittura abbiamo un appuntamento con loro in diretta online ogni settimana. Un appuntamento nel quale i cittadini stessi sono liberi di farci domande o di criticare il nostro operato. Mentre lei si limita a chiedere con un tweet: “E tu cosa taglieresti”? Bene glielo diciamo noi e glielo diciamo con le parole di un cittadino italiano di nome Matteo Renzi. Lei all’assemblea del PD del 15 dicembre 2013 lei ha dichiarato: “È sbagliato che il fondo a sostegno dell’editoria sia sei volte superiore a quello a sostegno delle famiglie”. Benissimo allora dia davvero seguito alle sue parole, ed iniziamo a tagliare queste vergognose elargizioni ai giornali di partito. La nostra proposta di legge è già pronta e permetterebbe di finanziare con 80 milioni di euro progetti di giovani giornalisti e permetterebbe abolendo l’obbligo di pubblicazione dei bandi di gara sui giornali, di risparmiare da domani 3 miliardi di euro alle pubbliche amministrazioni. Si presidente Renzi, è DAVVERO immorale che questi giornali non abbiano pubblicato una sola riga per denunciare la violenza dei numerosi commenti al suo tweet per Gianroberto Casaleggio. Commenti che auguravano a Casaleggio la morte e qualsiasi malattia. A differenza di quanto accadde nel caso del malore dell’on. Bersani. In quel caso, nonostante tutti noi avessimo ovviamente fatto i nostri auguri di pronta guarigione pubblicamente, il vostro bel partito pensò bene di utilizzare i mezzi di stampa a voi vicini per strumentalizzare l’idiozia di qualcuno e fare propaganda politica anzichè informazione. Bé le diamo una notizia presidente Renzi, l’idiozia, purtroppo è trasversale, non ha colore politico. E chi vuole fare informazione o fare politica dovrebbe denunciarla sempre a prescindere dalla convenienza elettorale. Il capogruppo alla Camera, Giuseppe Brescia

Leggi su http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/2014/04/fiducia-alla-camera-brescia-siete-voi-che-dovete-scongelarvi.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *