Trivellazioni e sisma/ M5S: vogliamo verità e trasparenza!

FG_AUTHORS: M5S Senato News

Arriva in Parlamento il caso del rapporto Ichese sul fracking che è stato desecretato dalla Regione Emilia Romagna solo due giorni fa. L’interrogazione – che vede la cittadina deputata Maria Edera Spadoni come prima firmataria- è stata presentata dal Movimento 5 Stelle ai Ministri competenti del Governo Renzi. I parlamentari emiliano romagnoli e il consigliere regionale Defranceschi ribadiscono la volontà affinché sia fatta piena luce sull’accaduto e sulle gravissime omissioni da parte delle istituzioni e – in primo luogo- dal presidente della Regione Vasco Errani. La relazione, infatti, è stata resa pubblica solo dopo che i giornali e i media ne hanno parlato. Nella relazione conclusiva si legge che: “non si può escludere” che le attività estrattive effettuate nel giacimento in località Cavone di Mirandola (Mo) possano avere innescato il sisma del 20 Maggio, il cui epicentro si trova a 20 km di distanza anche in relazione all’incremento delle attività estrattive nel pozzo a partire dall’aprile 2011. Al Governo chiediamo: -quali soggetti, oltre a Regione, Ministero e Protezione Civile erano in possesso del rapporto Ichese e quali sono stati i reali motivi che hanno portato alla decisione di secretarlo fino ad oggi. -qual è la ragione per cui al momento dell’istituzione della Commissione non è stata sospesa ogni nuova autorizzazione relativa a nuove richieste di progetti estrattivi. -quando si prevede che saranno conclusi i lavori dell’apposito gruppo istituito in ambito CIRM; -se, in base al citato principio di precauzione, non sia fondamentale sospendere ogni nuova concessione autorizzativa; -se non sia necessario -alla luce delle conclusioni della Commissione ICHESE- il ritiro delle concessioni autorizzate di estrazione o stoccaggio in aree dove sia accertata la presenza di faglie attive nel sottosuolo. L’interrogazione del Movimento 5 Stelle a prima firma Spadoni, rappresenta anche una netta presa di posizione politica dopo che il Consiglio regionale dell’Emilia Romagna ha bocciato l’ordine del giorno di Andrea Defranceschi (Movimento 5 Stelle) che impegnava la Giunta a bloccare tutte le trivellazioni e revocare i 35 permessi già concessi o in via di approvazione. Troppi paesi in ginocchio, troppi morti, feriti, sfollati: i cittadini di Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Bologna, Mantova che furono colpiti duramente dal sisma non dimenticano e pretendono verità e trasparenza. Maria Edera Spadoni, Vittorio Ferraresi, Michele Dell’Orco, Giulia Sarti, Mara Mucci, Paolo Bernini, Matteo Dall’Osso – Movimento 5 Stelle Camera Elisa Bulgarelli, Michela Montevecchi – Movimento 5 Stelle Senato Andrea Defranceschi – Movimento 5 Stelle Emilia Romagna

Leggi su http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/2014/04/trivellazioni-sisma-m5s-vogliamo-verita-e-trasparenza.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest