LA SASI ED IL COMUNE DI VASTO POTREBBERO FARE DI PIU'?

http://www.crotoneinforma.it/public/img/centro/20140623110341953800.jpg

In questi giorni i cittadini vastesi stanno subendo gravi disagi dovuti alla sospensione dell’erogazione dell’acqua, senza ricevere adeguata comunicazione di preavviso da parte della SASI. Chiediamo al Comune, che alla SASI ha delegato la gestione dei servizi idrici, di ottemperare al suo dovere morale di informare tempestivamente gli utenti e proponiamo alcuni strumenti utili per raggiungere capillarmente l’intera cittadinanza ( pubblicazione sulla bacheca del Comune di Vasto, newsletter SASI, sms SASI, pubblicità sonora ).

LA SASI ED IL COMUNE DI VASTO POTREBBERO FARE DI PIU’?

Sempre più spesso i cittadini del vastese devono fare i conti con la pessima gestione del servizio di erogazione dell’acqua da parte di una Società, la SASI, che non riesce ad assolvere ai propri impegni in modo “continuo, regolare e senza interruzioni”, come promesso nella sua Carta dei Servizi.

Il forte disagio procurato agli utenti da un disservizio che sta diventando cronico è ulteriormente aggravato dalla mancanza di comunicazione efficace ed esaustiva: né la SASI, né il Comune di Vasto si interessano di informare appropriatamente i cittadini della programmata sospensione di un servizio che attiene al diritto fondamentale ed irrinunciabile di accedere all’acqua.

Dalla sua pagina Facebook (non è un mezzo di comunicazione ufficiale) la SASI illumina noi utenti sull’unica modalità prevista per sapere se e quando, aprendo i rubinetti delle nostre case, avremo o meno il privilegio di ricevere l’acqua, per la quale pure paghiamo le bollette che ci vengono recapitate con una puntualità eccezionale. Questo il post pubblicato in data 5 maggio u.s.:

“Ricordiamo agli utenti che ci scrivono per sapere se e perché nella propria abitazione non c’è acqua potabile che ogni eventuale sospensione programmata del servizio viene segnalata attraverso il sito internet ed i canali social Facebook e Twitter”.

Riteniamo doveroso, dal punto di vista morale, che gli amministratori comunali e l’azienda che gestisce l’acqua si impegnino a “fare di più”, informando tempestivamente e capillarmente tutti i cittadini con modalità di comunicazione più adeguate ed incisive, considerando che non tutti hanno la possibilità di accedere alle fonti di informazione on line e che per i cittadini digitalizzati non sempre è possibile consultare quotidianamente i canali social a caccia di notizie rassicuranti sulla funzionalità dei propri rubinetti.

Il deficit informativo sulla sospensione del servizio di erogazione dell’acqua è una prassi ormai consolidata, ma se il Comune di Vasto vuole coltivare l’interesse dei suoi cittadini con la buona amministrazione deve sopperire alle omissioni della SASI utilizzando una serie di strumenti utili ed immediati per diramare un avviso all’intera cittadinanza, come la  newsletter o il servizio di sms previa registrazione. Suggeriamo anche l’uso di altoparlanti sui veicoli: se possiamo ricorrere alla pubblicità sonora per diffondere messaggi elettorali potremo ben impiegare lo stesso strumento per garantire la divulgazione di informazioni prioritarie a beneficio di tutti i cittadini!

 

A riveder le stelle

Movimento5stellevasto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest