L’Italia è ormai una ‘colonia’ cinese (Bank of China). Ma qualcuno ha avvertito gli italiani?

“Il bello è che, nel proprio Paese, i cinesi sono contrari alle liberalizzazioni. Ma che all’estero – e soprattutto in Italia – hanno fatto man bassa di azioni di alcune delle più importanti aziende statali o parastatali. Il ruolo della Bank of China. E la politica? Gli unici a parlare sono i grillinidere il controllo di queste aziende ad altri Paesi potrebbe comportare influenze sulle scelte politiche nazionali al di là dell’immaginabile.”

“Per questo motivo i senatori Gianni Girotto e Gianluca Castaldi del Movimento 5 Stelle hanno presentato un’interrogazione parlamentare (la 3-01164) al ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, nella quale si chiede se il Ministero fosse “titolare delle concessioni che permettono alle società delle reti di operare sul territorio nazionale nonché supervisore dei loro piani strategici di sviluppo e controllore dell’esecuzione degli stessi” e se è “a conoscenza della decisione assunta dal Ministro dell’Economia, mero azionista finanziario di dette società”.

I parlamentari hanno chiesto formalmente al governo anche “quali siano state le valutazioni sull’impatto che le decisioni assunte dal Ministro dell’Economia potrebbero avere sulla strategia energetica nazionale” e “se la decisione sia stata comunicata alla Commissione europea e quali siano state le valutazioni della medesima Commissione”. (Articolo completo su lavocedinewyork.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest