LUCA LIGGIERI

E-mail: luca.liggieri@m5s.attivasto.it

 

Curriculum Vitae

Dichiarazione d’intenti

Mi chiamo Luca Liggieri, ho 28 anni e sono originario di un paesino in provincia di Foggia, Poggio Imperiale.
Vastese di adozione, vivo a Vasto da sei anni. Attualmente sono iscritto all’ultimo anno della scuola di osteopatia e lavoro come fisioterapista presso la Fondazione Padre Alberto Mileno da Maggio 2010.
Ho deciso di candidarmi come consiglere comunale con il Movimento 5 Stelle perché sono fermamente convinto che solo un gruppo di cittadini liberi da ogni legame con la politica, possa cambiare in meglio le sorti di questa splendida cittadina, che da ormai troppo tempo sta vivendo un periodo buio a causa della classe dirigente che l’ha governata negli ultimi trent’anni e che si ripresenta anche a questa tornata elettorale.
Grazie alla mia formazione lavorativa, ho la possibilità  di stare a contatto con persone che ogni giorno lavorano in maniera estenuante per raggiungere la propria autonomia fisica. Mi piacerebbe portare in comune, insieme a tutti gli altri candidati, le istanze di queste persone a cui ogni giorno gli viene negata la possibilità  di partecipare alla vita sociale e cittadina in piena autonomia. Se come diceva Gaber la libertà  è partecipazione, il nostro sogno sarebbe quello di garantire ad ogni cittadino vastese la propria libertà.
Per queste ragioni nei mesi dedicati alla stesura del programma, mi sono impegnato nel portare idee e progetti per il sociale, dedicando la massima attenzione ad ogni fascia di età. Il parco inclusivo per i più piccoli, l’accesso alle spiagge per i diversamente abili e il programma di prevenzione di cadute dell’anziano in ambienti domestici, sono tre dei tanti progetti che attueremo quando entreremo nel palazzo di città.
Spesso mi piace ricordare una frase di Grillo nel suo discorso di fine anno del 2010. Da milioni di anni sulla Terra ci sono le libellule e gli scarafaggi, entrambi sono sopravvissuti a ogni tipo di cataclisma. Così noi italiani, siamo sempre sopravvissuti negli anni ad ogni tipo di evento drammatico che ha colpito il nostro paese. Però adesso sta a noi nella cabina elettorale scegliere in che modo sopravvivere nei prossimi anni, come la libellula che libra in ogni dove nei cieli, o come lo scarafaggio che si nasconde nel buio costretto a vivere nella sporcizia trasportando sterco ogni giorno.
Voglio augurare a tutti i cittadini vastesi un futuro da libellule che si librano in volo.
In alto i cuori e a riveder le stelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest