Gara per la concessione dell’impianto sportivo “Parco Muro delle Lame”: un solo concorrente.

Continua a Vasto la tradizione delle gare con un solo concorrente. E’ stata nominata la commissione esaminatrice dell’unica offerta pervenuta al solo scopo di verificarne i requisiti di idoneità tecnica ed amministrativa, visto che non sarà necessario stilare una graduatoria.

Sul procedimento di concessione pende comunque un ricorso al TAR da parte del Circolo Tennis “Antonio Boselli”, attuale concessionario dell’impianto, che contesta la legittimità del bando di gara su cui anche il M5S aveva espresso numerose perplessità.

Il nuovo concessionario dovrà realizzare investimenti per 250.000 euro e sarà interessante verificare se questi investimenti saranno effettivamente realizzati, visti i precedenti di Aqualand (dove un campo sportivo, utile ai cittadini si è trasformato in area eventi, utile al concessionario) e del Mercato Santa Chiara (dove l’area vendita, esposizione e assaggio dei prodotti locali, utile ai cittadini si è trasformata in una birreria, utile al concessionario). Non vorremmo vedere al Muro delle Lame qualche ristorante o pista da ballo che nulla hanno a che fare con le attività sportive.

Ormai conosciamo la tattica di quest’Amministrazione: le delibere di Giunta enfatizzano i grandi vantaggi che la Città otterrebbe dai progetti di concessione ma, poi, i contratti dicono altro e lasciano ampi spazi di manovra per successivi accordi di modifiche convenienti al concessionario ma non ai cittadini.

Sulla rampa di lancio anche la concessione dell’ex impianto sportivo dei Salesiani che, dopo esser costato un milione e mezzo di soldi pubblici, con la scusa dell’integrazione dei migranti, sarà concesso ad una qualche cooperativa esperta in materia.

Anche in questo caso avremo un solo concorrente alla gara di affidamento.

Scommettiamo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest